jueves, 21 de junio de 2018

10 ° anniversario del viaggio di studio a Madrid

Oggi vi presentiamo la nostra cara amica Loretta, professoressa di spagnolo in un istituto di Carignano, vicino a Torino, che, negli ultimi dieci anni senza eccezione, è venuta ad AIL Madrid con un gruppo di studenti di spagnolo per un corso di una settimana durante il quale gli studenti consolidano le loro competenze orali e scoprono il meglio di Madrid e della cultura spagnola.

Loretta è a destra nella foto.

Loretta, benvenuta a casa tua. Dimmi, perché hai deciso di iniziare quest’avventura 10 anni fa?
- Perché me lo raccomandò una professoressa di spagnolo che lavorava prima di me nello stesso instituto. Lei era venuta una volta e aveva vissuto un’esperienza fantastica, per cui decisi di seguire il suo consiglio e scegliere AIL Madrid ed eccomi qui dopo 10 anni.

Perché Madrid?
- Madrid, oltre a essere una città che conosco bene visto che avevo vissuto qui per un po’ di anni, è la capitale, con tutto quello che può offrire. È una città con una rete di trasporti incredibile, vita e allegria nelle vie e gente meravigliosa che parla uno spagnolo neutro e impeccabile. Inoltre, qui c’è Madrid, IL MIO REAL MADRID.


Che benefici apporta quest’esperienza per i tuoi studenti a tutti i livelli?Che benefici apporta quest’esperienza per i tuoi studenti a tutti i livelli?
-I miei studenti vivono in paesini della provincia di Torino, e io noto il grande cambiamento e la maturità che acquisiscono venendo a una capitale, perché si devono“arrangiare”, prendere il metro da soli… e quale miglior posto per farlo di una capitale così sicura e tranquilla come Madrid, ben organizzata e con molti poliziotti ovunque. D’altro canto, il loro livello di spagnolo migliora molto e in poco tempo, soprattutto dal punto di vista comunicativo, e noto che perdono la timidezza. Dopo due giorni alcuni di loro parlano addirittura spagnolo tra di loro.




Sia tu sia i tuoi studenti os alloggiate sempre in famiglie ospitanti. Che cosa credi che apporti questo ai tuoi studenti?
- Le famiglie ospitanti sono stupende. A miei studenti serve molto parlare, conversare, vedere come si vive in Spagna, come si mangia… è una componente culturale molto importante e qualcosa che presuppone apertura mentale.

Che cosa visitate ogni anno e che cosa raccomandi ad altri gruppi da non perdere assolutamente a Madrid?
- Nessuno dovrebbe perdersi il Prado, il Reina Sofía, il Museo Sorolla, il Museo Cerralbo, il Palazzo Reale e, ovviamente, il Bernabéu. Anche se ogni pomeriggio, dopo la visita giornaliera, alle 17:30 circa, li lascio soli perchè esplorino la città, scoprano nuove cose e si relazionino con la gente. È fondamentale per la loro maturità che scoprano la città e lo stile di vita da soli.

Che cosa ti spinge a rimanere con AIL Madrid?
- Tutto è molto ben organizzato, ma soprattutto le persone, che sono meravigliose. Quando mi trovo qui mi sento contenta, come se fossi a casa mia. Quello che mi dà AIL Madrid soprattutto, è la sicurezza. Non potrei mai cambiare scuola. Infatti, quando mio figlio avrà 18 anni (non gli manca molto ormai) verrà a studiare spagnolo ad AIL Madrid.


Per noi non c’è niente di meglio che riceverti ogni anno. Ci vedremo per altri 10 anni se il corpo lo permette?
-Mi piacerebbe tantissimo, ma solo se il corpo ce la fa, perché ormai l’età si fa sentire… (ride). Quello che ti posso dire è che ogni anno, gli alunni del corso inferiore, chiedono a quelli che sono già venuti a Madrid come è andato il viaggio e come è andata con “la Fabbri”, così mi chiamano. In Italia “massacro” i miei poveretti, ma qui tutto cambia completamente e tornano entusiasti di me!


Loretta, come sempre un grande piacere. Grazie per la tua fiducia e per la tua allegria. Un abbbraccio forte, ci vediamo il prossimo anno.


Si stai pensando di venire in Spagna con i tuoi studenti e ti piacerebbe che organizzassimo i dettagli del tuo soggiorno, consulta il nostro catalogo di corsi di spagnolo per gruppi scolastici e contattaci a grupos@ailmadrid.com.

No hay comentarios:

Publicar un comentario